Doroti C. - Aceb_PugliaBasilicata

Cerca
ANNO XIII - 18 Aprile 2019
"Portate i pesi gli uni degli altri e adempirete così la legge di Cristo" (Galati 6:2)
Vai ai contenuti

Menu principale:

Strano, ma vero
 



Il vento soffia dove vuole e ne senti la voce, ma non sai di dove viene e dove va: così è di chiunque è nato dallo Spirito (Giovanni 3:8)

Strano, ma vero... il vento dello Spirito di Dio soffia ancora, soffia dove vuole. Così come lo riconosciamo e ne sentiamo la voce, anche se non sappiamo da dove viene, così possiamo avvertire i cambiamenti prodotti dall'opera dello Spirito. Dio si è avvicinata su
Doroti, per trasformarla interiormente, per riempirla del suo amore, per rinnovarla a nuova vita, a nuova creazione, a nuovo inizio.
Doroti con il suo battesimo vuole testimoniare il proprio amore per Gesù, vuole camminare con Lui e mettersi a Sua disposizione.
Vento soffia,.. Spirito Santo agisci. Vieni con il tuo amore a compiere la tua opera creatrice.


La mia testimonianza di fede


DOROTI (Conversano, 6 gennaio 2012)


Sono nata e cresciuta in questa chiesa battista, ho frequentato la scuola domenicale poi il gruppo giovanile, vengo quasi tutte le domeniche e suono nel gruppo musicale.
Tutte queste cose le ho fatte sempre con piacere, perché mi sentivo di farle e mai come costrizione o obbligo da parte dei miei genitori.
Ho partecipato sempre con interesse ai campi giovanili da quando avevo 16 anni e sopratutto a quelli intergenerazionali perché sono quelli che mi hanno arricchito e aiutato di più.
Forse avrò aspettato troppo per prendere questa decisione, ma volevo esserne davvero sicura e convinta.
Ci pensavo già da un po’ di tempo ma non mi sentivo ancora pronta, sapevo che un giorno o l'altro mi sarei battezzata qui ma aspettavo di vivere quel momento.
Il momento in cui avrei sentito realmente la presenza del Signore accanto a me, un momento che avrei ricordato per tutta la vita e crescendo ho capito anche come avrei potuto riconoscerlo.
Lo aspettavo e lo desideravo con tutto il cuore e immaginavo sarebbe stato un momento di grande gioia, invece non è stato proprio così...
È arrivato in un momento triste della mia vita: la perdita della mia cara nonna. Nei mesi prima della sua morte ricordo di aver pregato quasi ogni sera, pregavo affinché il Signore mi aiutasse a capire il perché di quella malattia e come avrei potuto superare al meglio quella situazione e aiutato anche gli altri miei familiari.
Le mie preghiere sono state esaudite in qualche modo perché alla fine la rabbia e la tristezza che avevo nel mio cuore in quei giorni sono sparite così come anche le lacrime e ho fatto posto alla serenità e consapevolezza di saperla vicina al Signore, proprio nelle sue braccia.
In fondo questo è lo scopo di ogni credente: abitare nella casa del Signore tutti i giorni della propria vita! (Salmo 27:4)
Lei per me è stata uno dei miei esempi di fede, in quanto ha speso una vita a testimoniare l’amore di Dio a chiunque volesse ascoltarla e specialmente a noi nipoti. È per questo che sono qui adesso!
Ho sentito sempre più forte la presenza del Signore accanto a me per tutti i giorni a seguire e ancora adesso, ho aperto il mio cuore alla sua volontà ed ora in poi seguirò i suoi comandamenti e testimonierò la sua grandezza e la sua potenza, pregherò sempre perché egli sia con me per tutta la vita ed oltre e mi aiuti nei momenti di difficoltà proprio come ha fatto qualche mese fa.
Ho piena fiducia nel percorso che lui mi offrirà, tutto quello che farò sarò fatto con amore e nel nome del Signore ringraziandolo per ogni cosa che mi darà perché lui conosce tutto di me e solo da lui posso avere l’acqua che disseta. Infine lo ringrazio infinitamente per avermi dato la benedizione di aver conosciuto ognuno di voi!



Alessandra


Anna


Gino


Doroti


Giuseppe


Enzo




 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu