TILC - Matteo 3 - Aceb_PugliaBasilicata

Cerca
2006-2024  ANNO XVIII        9 Aprile 2024
"Portate i pesi gli uni degli altri e adempirete così la legge di Cristo" (Galati 6:2)
Vai ai contenuti

Menu principale:

N.T.

(Testo TILC)


Vangelo di Matteo:

1 2 3 4  5 6  7  8  9  10  11  12  13  14  15  16 17  18  19  20  21  22 23  24  25  26  27  28


VANGELO DI MATTEO

Capitolo 3

1 Or in que' giorni comparve Giovanni il Battista, predicando nel deserto della Giudea e dicendo: 2 Ravvedetevi, poiché il regno de' cieli è vicino. 3 Di lui parlò infatti il profeta Isaia quando disse: V'è una voce d'uno che grida nel deserto: Preparate la via del Signore, addirizzate i suoi sentieri. 4 Or esso Giovanni aveva il vestimento di pelo di cammello ed una cintura di cuoio intorno a' fianchi; ed il suo cibo erano locuste e miele selvatico. 5 Allora Gerusalemme e tutta la Giudea e tutto il paese d'intorno al Giordano presero ad accorrere a lui; 6 ed erano battezzati da lui nel fiume Giordano, confessando i loro peccati. 7 Ma vedendo egli molti dei Farisei e dei Sadducei venire al suo battesimo, disse loro: Razza di vipere, chi v'ha insegnato a fuggir dall'ira a venire? 8 Fate dunque de' frutti degni del ravvedimento. 9 E non pensate di dir dentro di voi: Abbiamo per padre Abramo; perché io vi dico che Iddio può da queste pietre far sorgere de' figliuoli ad Abramo. 10 E già la scure è posta alla radice degli alberi; ogni albero dunque che non fa buon frutto, sta per esser tagliato e gittato nel fuoco. 11 Ben vi battezzo io con acqua, in vista del ravvedimento; ma colui che viene dietro a me è più forte di me, ed io non son degno di portargli i calzari; egli vi battezzerà con lo Spirito Santo e con fuoco. 12 Egli ha il suo ventilabro in mano, e netterà interamente l'aia sua, e raccoglierà il suo grano nel granaio, ma arderà la pula con fuoco inestinguibile.


Il battesimo di Gesù
(Marco 1:9-11; Luca 3:21,22; Giovanni 1:32-34)
13 Allora Gesù dalla Galilea si recò al Giordano da Giovanni per esser da lui battezzato. 14 Ma questi vi si opponeva dicendo: Son io che ho bisogno d'esser battezzato da te, e tu vieni a me? 15 Ma Gesù gli rispose: Lascia fare per ora; poiché conviene che noi adempiamo così ogni giustizia. Allora Giovanni lo lasciò fare. 16 E Gesù, tosto che fu battezzato, salì fuor dell'acqua; ed ecco i cieli s'apersero, ed egli vide lo Spirito di Dio scendere come una colomba e venir sopra lui. 17 Ed ecco una voce dai cieli che disse: Questo è il mio diletto Figliuolo, nel quale mi sono compiaciuto.

precedente   pagina   successiva

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu