Il Codice Europero contro il cancro - Aceb_PugliaBasilicata

Cerca
2006/2021 -  ANNO XVI - 22 Gennaio  2021
"Portate i pesi gli uni degli altri e adempirete così la legge di Cristo" (Galati 6:2)
Vai ai contenuti

Menu principale:

SALUTE
 

Il Codice Europero contro il cancro

Ecco di seguito gli autorevoli consigli che ci indicano come regolarci a tavola, e non solo. Da seguire, senza sentirti terrorizzati dalle liste dello Iarc, di cui parliamo nell’articolo: Le liste dello Iarc e il rischio di cancro

Non fumare ed evitare qualsiasi tipo di tabacco (1 milioni di morti all’anno per cancro da fumo di tabacco)
Non fumare in casa. Il fumo passivo predispone i bambini allo sviluppo di leucemie e ne aumenta il rischio.
E’ importante mantenere il peso forma o tornare al nostro peso ideale: attenzione alle diete iperproteiche “farlocche” che causano intossicazioni dell’organismo.
Praticare esercizio fisico tutti i giorni.
Seguire una dieta sana basata su cereali integrali non raffinati, verdura e frutta: molto importante evitare le carni rosse, carni conservate bevande zuccherate e zuccheri in generale.
Limitare il consumo di alcolici: per la prevenzione del cancro è assolutamente sconsigliata l’assunzione di bevande contenenti alcol.
Evitare lunghe esposizioni al sole, sopratutto per i bambini, utilizzare protezioni solari: attenzione alle lampade abbronzanti che, a causa delle radiazioni UV che vengono assorbite dalla pelle, aumentano il rischio di melanoma.
Proteggersi dall’esposizione ad agenti (chimici e non) cancerogeni sul luogo di lavoro.
Controllare se in casa si è esposti a elevati livelli di radiazioni radon: un gas emesso dalle pietre di costruzione e dal cemento che può causare tumore al polmone.
Nelle donne l’allattamento riduce il rischio di cancro. Evitare inoltre le terapie ormonali sostitutive in meno pausa a meno che non ci sia una forte ragione per farlo (nel caso preferite l’utilizzo di progesterone naturale perchè secondo gli studi non è associato a un aumentato rischio di cancro alla mammella).
Assicurarsi che i bambini siano vaccinati per il virus dell’Epatite B (i neonati) e il Papillomavirus (per le ragazze), perchè evitano la formazione del cancro al fegato o alla cervice uterina. Si precisa che comunque le vaccinazioni non sono sufficienti perchè coprono solo il 70% dei virus: è dunque importante eseguire gli esami di controllo.
Aderire ai programmi di screening per il cancro all’intestino (uomini e donne), cancro al seno e alla cervice.


 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu