ELISABETTA I D'INGHILTERRA (1533 - 1603) - Aceb_PugliaBasilicata

Cerca
2006-2022  ANNO XVI -28/11/2022
"Portate i pesi gli uni degli altri e adempirete così la legge di Cristo" (Galati 6:2)
Vai ai contenuti

Menu principale:

CALENDARIO BIBLICO 2017

500 ANNI DELLA RIFORMA  (1517-2017)
 


ELISABETTA I D'INGHILTERRA 
(
1533 - 1603)

 
Non è chiaro se Elisabetta I sia rimasta fedele al protestantesimo per necessità politica o perché animata da sentimenti religiosi profondi. Il fatto certo è che con lei la Riforma trionfò definitivamente in Inghilterra tanto che questo Paese divenne il difensore dei calvinisti olandesi e francesi nella lotta contro i loro sovrani cattolici.
La Riforma di Enrico VIII, suo padre, era stata piuttosto un movimento scismatico, un cattolicesimo senza Papa. L'espansione della Riforma, che si era avuta durante il regno di Edoardo VI, successore di Enrico VIII, fu bloccata dalla persecuzione condotta dalla regina cattolica Maria Tudor (Maria la sanguinaria), sorellastra di Elisabetta. Divenuta regina nel 1558, Elisabetta si schierò a favore della Riforma.
Nel 1559 Elisabetta fece approvare dal Parlamento l'Atto di Supremazia, che faceva del sovrano "l'unico reggitore supremo" in questioni spirituali e temporali. Nel 1563 furono altresì riconosciuti dal Parlamento i 39 articoli di influenza calvinista che costituiscono il Credo della Chiesa Anglicana.
Nota biografica - Martin Ibarra

 
 
LIBRI SU ELISABETTA I:
- Richard Newbury, Elisabetta I. Una donna alle origini del mondo moderno, Claudiana, 2006.







 
 
 
 
 
 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu