Testimonianze- UMBERTO DELLE DONNE - Aceb_PugliaBasilicata

Cerca
ANNO XIII - 18 Aprile 2019
"Portate i pesi gli uni degli altri e adempirete così la legge di Cristo" (Galati 6:2)
Vai ai contenuti

Menu principale:

 



     Umberto delle Donne (10. 06. 1935  -  4. 11. 2013)

Roma, 5 novembre 2013

Care Chiese,
ieri, intorno alle 18.30, il pastore Umberto Delle Donne si è avviato, leggero e spedito, verso la casa del Padre. Al suono della sirena, l’operaio, con la sua tuta di lavoro, ha lasciato sul banco i suoi strumenti di lavoro e ha preso la strada di casa.
Umberto nasce a Napoli il 10 giungo del 1935. Nasce nello Spirito nel 16 agosto del 1956, quando il pastore Vincenzo Napoleone lo battezza presso la chiesa battista di Napoli via Foria. Studia teologia negli anni 1958-1961 presso l’Istituto Biblico di Fiascherino-Lerici (IMEI), avendo come professori Michele Sinigaglia, Enrico Paschetto e Domenico Maselli. Viene ordinato ministro a Torre del Greco nel 1959, prima di trasferirsi a Pozzuoli, chiamato dal pastore Pasquale Russo, nel 1964. È qui che la sua predicazione dell’Evangelo trova nuovo slancio sul piano teologico e spirituale, spingendolo verso un’attenzione al mondo operaio e ai poveri. Sceglie di annunciare la speranza del Regno di Dio ai minimi e agli emarginati e per questo decide di fare il “pastore operaio”, impegnato nel sindacato di fabbrica, prima alla SAIMCA di Baia e poi all’Italsider di Bagnoli fino al giugno 1981. Dal 1 gennaio 1978 diventa pastore dell’Unione Cristiana Evangelica Battista d’Italia e cura le seguenti chiese: Altamura (1983-1987), Pozzuoli (1987-1992), La Spezia (1992-1997), Roma Garbatella (1997-2007). Nel 2007, all’età di 72 anni, entra in emeritazione. Ha svolto incarichi di responsabilità per l’UCEBI, prima come membro del Comitato Esecutivo dal 1982 al 1986, poi come vicepresidente dell’UCEBI dal 1988 al 1990. Umberto ha avuto accanto a sé una preziosa compagna, Antonietta Cecconi, che ha condiviso il suo lavoro, sia nei momenti gioiosi che in quelli dolorosi. Dal matrimonio con Antonietta sono nati Davide, Pietro Valdo, Daniela, Miriam e Paolo. Per molti di noi Umberto è stato un esempio e un punto di riferimento; con la sua testimonianza, il suo amore per la giustizia, la sua fede intensa e la sua generosità è stato un prezioso maestro.
Il funerale si terrà mercoledì 6 novembre, alle ore 11,00, presso la chiesa battista di Roma Garbatella.

Un abbraccio,
Raffaele Volpe



UMBERTO DELLE DONNE: Un operaio nella fabbrica di Dio e in quella umana
UMBERTO DELLE DONNE: Una predicazione attenta all'impegno sociale


 
 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu