Rabbi - Aceb_PugliaBasilicata

Cerca
ANNO XIII - 6 Febbraio 2019
"Portate i pesi gli uni degli altri e adempirete così la legge di Cristo" (Galati 6:2)
Vai ai contenuti

Menu principale:



RABBI, RABBUNI  
Lett. maestro, dottore, titolo dato dagli Ebrei ai loro capi religiosi (Mt 23:7; Gv 1:38; 20:16).
RACHELE  
Moglie di Giacobbe (Ge 29:28), madre di Giuseppe e di Beniamino (Ge 30:22-24; 35:16-20). Il suo nome e sovente associato al concetto di sofferenza (Gr 31:15; Mt 2:16-18).
RAFA, vd. REFAIM
REBECCA  
Moglie di Isacco, madre di Giacobbe e di Esaù (Ge 24:67; 25:19-26). Il suo figlio prediletto era Giacobbe e lo aiutò a ingannare suo padre che gli diede la benedizione destinata a Esaù (Ge 25:28; 27:6-30).
RECINTO  
La cortina che delimita il cortile compreso fra il tabernacolo e la cortina stessa (Es 27:9-19). L’altare degli olocausti e la conca di rame si trovavano qui (Es 40:29-33). C’era il cortile interno anche nel tempio di Salomone (1 R 6:36; 8:64; 2 Cr 4:9; cfr. Sl 92:13; Ez 44:17, 19).
REFAIM  
Razza di giganti discendenti di Rafa, che abitavano a est e a ovest del Giordano (De 2:20; 3:11). Vinti da Israele al tempo della conquista di Canaan, dovettero rifugiarsi presso i Filistei. Golia, il Filisteo, e alcuni Refaim furono vinti da Davide e dai suoi guerrieri (1 S 17:4, 48-50; 2 S 21:15-22).
REGIONE MERIDIONALE
Ebr. neghebh, lett. terra meridionale; territorio desertico a sud di Giuda, fino al deserto arabico (Ge 12:9; 13:14; 24:62).
RUBEN  
Primogenito di Giacobbe (Ge 29:32). Prese la concubina di suo padre e perdette, di conseguenza, il suo diritto di primogenitura (Ge 35:22; 49:3-4). E il capostipite dei RUBENITI che occuparono una parte del territorio di Galaad a est del Giordano (De 33:6; Gs 22:9; cfr. 2 R 10:32-33).
RUBENITI, vd. RUBEN
RUT  

Donna originaria di Moab, accompagnò la suocera Naomi che rientrava a Betlemme. Rut divenne la sposa di Boaz e progenitrice di Davide e di Cristo (Ru 1:1-4, 14-17; 4:13-17; Mt 1:5-6, 16).

 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu