Ebal - Aceb_PugliaBasilicata

Cerca
ANNO XIII - 21 Febbraio 2019
"Portate i pesi gli uni degli altri e adempirete così la legge di Cristo" (Galati 6:2)
Vai ai contenuti

Menu principale:




EBAL  
Monte a nord di Sichem, di fronte al monte Garizim. Dopo l’entrata di Israele in Canaan, Giosuè vi eresse un altare di pietre sul quale fu inciso il testo della legge (De 27:4-8; Gs 8:30-32); sei tribù d’Israele vi pronunciarono la maledizione (De 27:13; Gs 8:33-35).
EBREO  
Discendente di Eber, figlio di Sem (Ge 11:10, 14-17). Questo termine fu attribuito ad Abramo e ai soli discendenti di Giacobbe (Ge 14:13; Es 1:16). Assume talvolta una caratteristica dispregiativa (Es 21:2; 1 S 14:11; 29:3). Nel N.T. gli Ebrei sono i Giudei che abitano la Palestina e che parlano aramaico, mentre gli Ellenisti sono i Giudei della diaspora che parlano greco (At 6:1). L’Epistola agli Ebrei si riferisce al ministero attuale di Cristo come sommo sacerdote.
EDEN  
Lett: delizia; contrada situata probabilmente a nord della regione di Babilonia, nella fertile Mezzaluna. Nel principio Dio vi piantò un giardino che l’uomo doveva custodire e coltivare (Ge 2:8-17; 3:23).
EDOM  
Lett. rosso; nome dato a Esaù, perché vendette il suo diritto di primogenitura a Giacobbe per un piatto di lenticchie di color rossicciò. (Ge 25:29-34; 36:8). Edom e talvolta chiamato Seir, perché gli EDOMITI, discendenti di Esaù, abitavano la montagna di Seir (Ge 32:3; 36:20; Nu 24:18). Essi contrastarono sovente Israele (Nu 20:14-21; Sl 137:7; cfr. Ez 35; Am 1:11-12; Ab 1-16).
EDOMITI, vd. EDOM
EFA vd. la tavola PESI E MISURE
EFESO  
Capitale della provincia romana d’Asia, sulla costa occidentale dell’Asia Minore, famosa per il suo tempio di Artemide, la Diana dei Romani (At 19:35). Paolo vi si recò durante il secondo e terzo viaggio missionario (At 18:19-21; 19:1, 8-12). Timo- teo fu responsabile della chiesa di Efeso (1 Ti 1:1-3; 2 Ti 1:18); e possibile che l’apostolo Giovanni gli sia succeduto in questo compito. L’apostolo Paolo scrisse la sua Epistola agli EFESINI probabilmente da Roma, e Giovanni le indirizzò il messaggio del Signore da Patmos (Ap 2:1-7).
EFOD  
Abito del sommo sacerdote; la parte anteriore era ricoperta dal pettorale (Es 28:6-14; Le 8:7; 1 S 30:7-8).
EFRAIM  
Secondo figlio di Giuseppe, anteposto al maggiore da Giacobbe (Ge 41:52; 48:17-20). Dopo lo scisma, con il termine Efraim viene designato talvolta il regno del Nord (Is 7:2; Os 4:17; Za 9:10).
ELAM  
Regione situata a nord del Golfo Persico, e ad est del Tigri (Ge 14:1; Is 11:11). Susa fu una delle Città principali dell’impero persiano (Et 1:2; Da 8:2).
ELEAZAR  
Figlio di Aaronne (Es 6:23,25), capo dei Leviti (Nu 3:32); fu sommo sacerdote (Nu 20:22-29) e partecipò alla spartizione del paese di Canaan (Gs 14:1).
ELI
Sommo sacerdote in Israele, al tempo dei Giudici (1 S 1:9; 4:18). I suoi figli fecero cattivo uso delle offerte di Israele, senza che egli li riprendesse: perciò Dio tolse loro il sacerdozio (1 S 2:12-36; cfr. 1 R 2:26-27).
ELIA  
Primo grande profeta in Israele (IX secolo a. C.). Pregò affinché la siccità colpisse il paese a motivo dell’idolatria (1 R 17:1; 18:18-19): in seguito sfidò e vinse i profeti di Baal (1 R 18:16-40), poi la pioggia venne in risposta alla sua preghiera (1 R 18: 41-46; Gm 5:17-18). Elia risuscito un morto (1 R 17:17-24), unse Eliseo come profeta in sua vece (1 R 19:16-21) e condanno Acab (1 R 21:17-24). Fu rapito in cielo in un turbine (2 R 2:1,11). Elia prefigura Giovanni Battista (Ml 3:1; Mt 11:14; 17:12-13). Fu as- sociato alla gloria di Cristo sul monte della trasfigurazione (Mt 17:3-4). Se- condo la profezia, ritornerà sulla terra prima del giorno del SrowoRE (Ml 4:5-6).
ELISEO  
Profeta del regno del Nord (IX secolo a. C.). Ricevette una parte doppia dello spirito del profeta Elia (1 R 19:16-21; 2 R 2:9-15), e compì numerosi miracoli: moltiplicazione dell’olio della vedova (2 R 4:1-7), risurrezione del figlio della Sunamita (2 R 4:33-37), guarigione di Naaman il leb- broso (2 R 5:14), eccetera. Eliseo fece ungere Ieu come re di Israele (2 R 9:1-10) e profetizzò che Azael sarebbe stato re di Siria (2 R 8:7-15). Protesse Israele dai Siriani (2 R 6:12, 18-20) e ne predisse la liberazione (2 R 13:14-25).
ENOC  
Padre di Metusela; camminò con Dio, poi fu rapito dal Signore e non vide la morte (Ge 5:21-24; Eb 11:5; Gd 14).
EPAFRA
Probabilmente il fondatore e il responsabile della chiesa di Colosse; diede informazioni a Paolo riguardo a questa comunità (Cl 1:7-8; 4:12; Fi 23).
ERODE
Il Grande, nominato <<re dei Giudei>> dal senato di Roma. Regnò su quasi tutta la Palestina dal 37 al 4 a. C., costruì il tempio di Gerusalemme (cfr. Gv 2:20), ma trucidò i bambini di Betlemme; morì poco dopo la nascita di Cristo (Mt 2:13-20).

  • Antipa, figlio di Erode il Grande, tetrarca di Galilea e della Perea dal 4 a. C. al 39 (Lu 23:6-12). Fece mettere a morte Giovanni il Battista (Mt 14:3-11; Mr 6:14-29; Lu 9:9).

  • Agrippa I, nipote di Erode il Grande; governò su quasi tutta la Palestina dal 41 al 44; fece perire Giacomo, fratello del Signore, e arrestò Pietro (At 12:1-6, 20-23).

  • Agrippa II, figlio del precedente e suo successore. Paolo comparve alla sua presenza (At 25:13-14, 23; 26).

ERODIADE  
Moglie di Filippo Erode che ella lasciò per Erode Antipa; fece decapitare Giovanni il Battista per essere stata da lui dichiarata adultera (Mt 14:3-12; Mr 6:17-29).
ERODIANI
Partigiani devoti alla dinastia di Erode (Mt 22:16; Mr 3:6; 12:13; cfr. Lu 20:20).
ESAÙ  
Figlio primogenito di Isacco e di Rebecca (Ge 25:21-26); vendette il suo diritto di primogenitura a Giacobbe suo fratello, per un piatto di lenticchie (Ge 25:29-34; 27:36; Eb 12:16). Vd. EDOM.
ESDRA  
Sacerdote e scriba inviato a Gerusalemme da Artaserse Longimano perché riorganizzasse la vita religiosa e sociale di Giuda, dopo il ritorno dall’esilio, nel V secolo a. C. Ebbe un ruolo importante istruendo la nuova generazione che non conosceva la Legge di Dio (Ed 7:6, 11, 14, 25; Ne 8). E probabile che il testo dell’A.T. sia stato messo insieme per sua iniziativa.
ESTER  
Ebrea diventata sposa di Assuero e regina di Persia (Et 2:16-17). Insieme con suo zio Mardocheo sventò una cospirazione contro gli Ebrei (Et 3:6; 4:7-8; 7:3-4; 8:5-8). La festa di Purim commemora la liberazione degli Ebrei (Et 9:1-2, 26-28).
EVA  
Da una parola che significa vita; moglie di Adamo, madre dell’umanità (Ge 2:22-23; 3:20); sedotta da Satana, cadde in peccato (Ge 3:1-6, 13; 2 Co 11:3; 1 Ti 2:14).
EZECHIA  
Uno dei migliori re di Giuda (VIII secolo a. C.). Purificò il tempio e ristabilì il culto al SIGNORE (2 Cr 29:3-5, 17, 35; 31:2). Celebrò una solenne festa di Pasqua (2 Cr 30), e distrusse l’idolatria (2 Cr 31:1). Sostenuto da Isaia, fu liberato dagli assalti dell’esercito assiro (2 Cr 32:1, 20-23; Is 36:1; 37:21).
EZECHIELE
Sacerdote e profeta durante la cattività di Giuda nel VI secolo a. C. (Ez 1:1; 33:21). Benché prigioniero a Babilonia, denunziò il peccato di Giuda (Ez 8; 11:1-6; 23), quindi profetizzò intorno agli ultimi tempi, in particolare circa il ristabilimento di Israele e la ricostruzione del tempio (Ez 36-39; 40-48).

 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu