Unto - Aceb_PugliaBasilicata

Cerca
ANNO XIII - 18 Aprile 2019
"Portate i pesi gli uni degli altri e adempirete così la legge di Cristo" (Galati 6:2)
Vai ai contenuti

Menu principale:



UNTO  
Termine con il quale si indica un uomo scelto in modo speciale da Dio per una funzione o per un’opera particolare (1 S 26:9; 2 S 23:1; Is 45:1). L’unto del SIGNORE designa molto spesso Cristo stesso (Sl 2:2; Is 61:1-3; At 4:27). Vli. UNZIONE
UR  
Città dei Sumeri, all’estremità sud-est della regione di Babilonia, alla foce dell’Eufrate; patria di Abraamo (Ge 11:28; 15:7).
URIA  
Ittita, marito di Bat-Seba, uno dei valorosi uomini di Davide (2 S 23:39). Davide prese la moglie di lui; quindi, fece in modo che morisse per mano degli Ammoniti (2 S 11:1, 17; 12:9).
URIM E TUMMIM  
Oggetti di natura e forma sconosciute, posti nel pettorale dell’efod. Il sacerdote li portava con se quando consultava Dio (Le 8:8; Nu 27:21; Is 28:6).
UZZIA, o AZARIA  
Re di Giuda, organizzò l’esercito e favorì l’agricoltura,  ma volle usurpare il sacerdozio e fu colpito di lebbra (2 R 15:1-7; 2 Cr 26).

 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu