TILC - 2 CORINZI - 4 - Aceb_PugliaBasilicata

Cerca
2006  ANNO XIII - 5 Maggio 2019
"Portate i pesi gli uni degli altri e adempirete così la legge di Cristo" (Galati 6:2)
Vai ai contenuti

Menu principale:

N.T.
 


(Testo TILC)


Seconda lettera ai Corinzi, Cap.: 1
2 345 6 7 8 9 10 11 12 13


SECONDA LETTERA AI CORINZI
Capitolo
4

Un tesoro in vasi di terra

 1È Dio che ha avuto misericordia di noi e ci ha affidato questo compito: perciò non ci scoraggiamo. 2Rifiutiamo ogni azione segreta e disonesta, non ci comportiamo con malizia e non falsifichiamo la parola di Dio. Anzi, facciamo chiaramente conoscere la verità, e così presentiamo noi stessi di fronte al giudizio di tutti gli uomini e dinanzi a Dio.
   3Se poi la nostra predicazione appare oscura, essa è oscura per quelli che sono sulla via della perdizione: 4Satana, il dio di questo mondo, rende cieche le loro menti perché non risplenda per loro la luce gloriosa dell'annunzio di Cristo, immagine di Dio, e così essi non credono. 5Infatti noi non esaltiamo noi stessi: annunziamo che Gesù Cristo è il Signore. Noi siamo soltanto vostri servi a causa di Gesù. 6E Dio, che ha detto: "Risplenda la luce nelle tenebre", ha fatto risplendere in noi la luce per farci conoscere la gloria di Dio riflessa sul volto di Cristo.
   7Noi portiamo in noi stessi questo tesoro come in vasi di terra, perché sia chiaro che questa straordinaria potenza viene da Dio e non da noi. 8Siamo oppressi, ma non schiacciati; sconvolti ma non disperati. 9Siamo perseguitati, ma non abbandonati; colpiti, ma non distrutti. 10Portiamo sempre in noi la morte di Gesù, perché si manifesti in noi anche la sua vita. 11Siamo vivi, ma continuamente esposti alla morte a causa di Gesù, perché anche la sua vita si manifesti nella nostra vita mortale. 12Così, la morte agisce in noi, perché in voi agisca la vita.
   13È scritto nella Bibbia: Ho creduto perciò ho parlato. Anche noi abbiamo questo stesso spirito di fede, anche noi crediamo e per questo parliamo. 14Sappiamo infatti che Dio, il quale ha risuscitato Gesù, il Signore, risusciterà anche noi insieme con Gesù e ci porterà con voi davanti a lui. 15Tutto questo avviene per voi, perché se la grazia si estende a un maggior numero di persone, aumenteranno anche le preghiere di ringraziamento a lode di Dio.

         La casa che viene dal cielo
   16Noi dunque non ci scoraggiamo. Anche se materialmente camminiamo verso la morte, interiormente, invece, Dio ci dà una vita che si rinnova di giorno in giorno. 17La nostra attuale sofferenza è poca cosa e ci prepara una vita gloriosa che non ha l'uguale. 18E noi concentriamo la nostra attenzione non su quel che vediamo ma su ciò che non vediamo: infatti, quel che vediamo dura soltanto per breve tempo, mentre ciò che non vediamo dura per sempre.



 
 
 

< precedente_____________________________successiva >

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu