TILC - LUCA 17 - Aceb_PugliaBasilicata

Cerca
2006/2020 -  ANNO XIV - 28 Marzo 2020
"Portate i pesi gli uni degli altri e adempirete così la legge di Cristo" (Galati 6:2)
Vai ai contenuti

Menu principale:

N.T.


(Testo TILC)


Vangelo di Luca:

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10  11  12  13  14  15  16 17 18 19 20 21 22 23 24


VANGELO DI LUCA
Capitolo 17

Gli scandali e la fede

(vedi Matteo 17,19-20; 18,6-7.15.21-22; Marco 9,42)
 1Un giorno Gesù disse ai suoi discepoli: "Certo, gli scandali non mancheranno mai! Però, guai a quelli che li provocano. 2Se qualcuno fa perdere la fede a una di queste persone semplici, sarebbe meglio per lui che fosse gettato in mare con una grossa pietra al collo! 3State bene attenti! "Se un tuo fratello ti fa del male, tu rimproveralo! Se poi si pente di quel che ha fatto, tu perdonalo! 4E se anche ti fa del male sette volte al giorno e sette volte al giorno torna da te a chiederti scusa, tu perdonalo".
   5Poi gli apostoli dissero al Signore:
   - Accresci la nostra fede!
   6Il Signore rispose:
   - Se aveste una fede piccola come un granello di senape, voi potreste dire a questa pianta di gelso: Togliti via da questo terreno e vai a piantarti nel mare! Ebbene, se aveste fede, quell'albero farebbe come avete detto voi.

         Servizio senza pretesa
   7"Uno di voi ha un servo, e questo servo si trova nei campi ad arare oppure a pascolare il gregge. Come si comporterà quando il servo torna dai campi? Gli dirà forse: Vieni qui e mettiti subito a tavola con me? 8No certamente, ma gli dirà: Càmbiati il vestito, preparami la cena e servi in tavola. Quando io avrò finito di mangiare, allora ti metterai a tavola anche tu. 9Quando un servo ha fatto quel che gli è stato comandato, il padrone non ha obblighi speciali verso di lui. 10Questo vale anche per voi! Quando avete fatto tutto quel che vi è stato comandato, dite: "Siamo soltanto servitori. Abbiamo fatto quel che dovevamo fare"".

         Gesù guarisce dieci lebbrosi
   11Mentre andava verso Gerusalemme, Gesù passò attraverso la Galilea e la Samaria. 12Entrò in un villaggio e gli vennero incontro dieci lebbrosi. Questi si fermarono a una certa distanza 13e ad alta voce dissero a Gesù:
   - Gesù, Signore, abbi pietà di noi!
   14Appena li vide, Gesù disse:
   - Andate dai sacerdoti e presentatevi a loro! Quelli andarono, e mentre camminavano, furono guariti.
   15Uno di loro, appena si accorse di essere guarito, tornò indietro e lodava Dio con tutta la voce che aveva. 16Poi si gettò ai piedi di Gesù per ringraziarlo. Era un abitante della Samaria. 17Gesù allora osservò: "Quei dieci lebbrosi sono stati guariti tutti! Dove sono gli altri nove? 18Perché non sono tornati indietro a ringraziare Dio? Nessuno lo ha fatto, eccetto quest'uomo che è straniero".
   19Poi Gesù gli disse: "Àlzati e va'! la tua fede ti ha salvato!".

         Gesù ritornerà glorioso nel suo regno
         (vedi Matteo 10,39; 24,17-18.23-28.37-41; Marco 8,31; 13,19.21-23)
   20Alcuni farisei rivolsero a Gesù questa domanda:
   - Quando verrà il regno di Dio?
   Gesù rispose:
   - Il regno di Dio non viene in modo spettacolare. 21Nessuno potrà dire: "Eccolo qua" oppure "Eccolo là", perché il regno di Dio è già in mezzo a voi.
   22Poi disse ai suoi discepoli: "Verranno tempi nei quali voi desidererete vedere anche solo per poco il Figlio dell'uomo che viene, ma non lo vedrete. 23Allora molti vi diranno: "Eccolo qua", oppure: "Eccolo là", ma voi non muovetevi! Non seguiteli! 24Perché come il lampo improvvisamente splende e illumina tutto il cielo, così verrà il Figlio dell'uomo nel suo giorno. 25Prima, però, egli deve soffrire molto. Sarà rifiutato dagli uomini di questo tempo.
   26"Come accadde ai tempi di Noè, così avverrà anche quando tornerà il Figlio dell'uomo. 27Si mangiava e si beveva anche allora. C'era chi prendeva moglie e chi prendeva marito, fino al giorno nel quale Noè entrò nell'arca. Poi venne il diluvio e li spazzò via tutti. 28Lo stesso avvenne al tempo di Lot: la gente mangiava e beveva, comprava e vendeva, piantava alberi e costruiva case, 29fino al giorno in cui Lot uscì da Sòdoma: allora dal cielo venne fuoco e zolfo, e tutti furono distrutti.
   30"Così succederà anche nel giorno in cui il Figlio dell'uomo si manifesterà. 31In quel momento, se qualcuno si troverà sulla terrazza di casa sua non scenda a pianterreno a prendere le sue cose. Se uno si troverà nei campi a lavorare non torni indietro. 32Ricordatevi come finì la moglie di Lot! 33Se uno farà di tutto per mettere in salvo la propria vita la perderà. Chi invece è pronto a sacrificare la propria vita la riavrà di nuovo.
   34"Io vi dico: Quella notte quando tornerà il Figlio dell'uomo, se due persone si troveranno nello stesso letto, una sarà presa e l'altra lasciata. 35Se due donne si troveranno insieme a macinare il grano, una sarà presa e l'altra sarà lasciata". ( 36)
   37I discepoli allora gli chiesero:
   - Signore, queste cose dove accadranno?
   Gesù rispose loro:
   - Dove c'è un cadavere, là si radunano anche gli avvoltoi.


<precedente __________________________ successiva>



 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu